Stradario Hip-Hop di Nexus: voci di una cultura di strada – Cristina Breuza da “La casa del Rap”

Stradario si sviluppa in 320 pagine che passo passo si rivelano strade, boulevard, incroci e rotatorie: una vera e propria mappatura dell’Hip Hop. Sono pagine scritte da un b-boy consapevole, critico e capace di fare addentrare chi legge in sentieri complessi, diretti verso temi inediti e non, e di farlo imitando passi di danza sciolti, precisi e puntuali, con la postura particolare, appunto, di chi vive l’Hip Hop a partire dal breaking. Continua a leggere... about Stradario Hip-Hop di Nexus: voci di una cultura di strada – Cristina Breuza da “La casa del Rap”

Il fascino dello street language – Luca Benvenga da “il manifesto”

Lo Stradario hip-hop di Nexus permette di orientarsi nel tortuoso mondo della scienza «della doppia H». Nexus ci conduce attraverso le discipline di quella cultura nella forma discorsiva del romanzo, quale modalità cognitiva per narrare e capire il quotidiano, e anche di saggio, come si conviene nel filone statunitense degli hip-hop studies. Continua a leggere... about Il fascino dello street language – Luca Benvenga da “il manifesto”

"Stradario hip-hop". Il video della presentazione al Nuovo Cinema Palazzo durante Contrattacco a Roma

Domenica 12 luglio durante l’edizione romana del festival Contrattacco, al Nuovo Cinema Palazzo, è andata in scena la prima presentazione di Stradario hip-hop, quindicesimo titolo della collana Quinto Tipo diretta da Wu Ming 1.
A presentare il libro con l’autore Nexus c’erano Mc Shark, pioniere italiano dell’hip-hop, e Giulia Chimp, b-girl della crew Wild Up. A coordinare l’incontro Pietro De Vivo, editor del libro e vicedirettore della collana.
Continua a leggere... about "Stradario hip-hop". Il video della presentazione al Nuovo Cinema Palazzo durante Contrattacco a Roma

Gender is breaking

A settembre tornai single. Affrontai il provino con disinvoltura. «Chi vuole togliersi la maglietta, lo faccia». Lo feci. Fui assunto nel corpo di ballo del Muccassassina, la serata gay più friendly della capitale. Molte prove, molti albeggi, scarse consumazioni. Stappai lo spumante del 2009 sul palco della discoteca. In mutande. Abbracciato a una drag queen. E al mio coinquilino calabrese. Mi iscrissi alla magistrale. Fu l’anno di Slavoj Žižek, Judith Butler e della feminist film theory. Fu l’anno del waacking. Continua a leggere... about Gender is breaking

Subscribe to RSS - hip-hop