Tornare a casa. Appunti su 108 metri e la costruzione di un immaginario working class

Lavoro nella ristorazione. Ho imparato a fare il commis de rang, poi il barista, per poi passare a chef de rang. Ho scalato la gerarchia della brigata di sala. Ho lavorato in ristoranti italiani gestiti da italiani, austriaci, italo-ungheresi-austriaci. Ho avuto conferma, vivendo nel centro di questa Europa blindata, che per i quattrinai la nazionalità importa zero, le differenze linguistiche fanno parte della superficialità delle cose, folklore. Continua a leggere... about Tornare a casa. Appunti su 108 metri e la costruzione di un immaginario working class

"Tutto documentato, tutto arbitrario". Fiction e non-fiction tra mutualismo ibrido e narrativa working class

Fiction e non-fiction si possono impastare? E come? C'è una formula magica con cui miscelare un po' di sbobba creativa con il pasticcio di ricordi e sensazioni che caratterizza l'esperienza? Esiste un rapporto di subordinazione, di dipendenza o di alternanza, una combinazione vincente per riconfigurare la realtà in un formato tascabile? Continua a leggere... about "Tutto documentato, tutto arbitrario". Fiction e non-fiction tra mutualismo ibrido e narrativa working class

Working class hero - "Amianto" e "Meccanoscritto", libri compagni di viaggio

“Avrei voluto che questa storia non fosse davvero accaduta. Come si dice? Frutto della fantasia dell’autore. Invece è la realtà che ha bussato alle porte di queste pagine. L’immaginazione ha riempito i buchi come stucco di poco pregio e ha ridisegnato certi episodi per meglio riprodurre le vicende di una vita e di una morte. Di una biografia operaia”.

Qual è la storia che si vorrebbe non fosse accaduta? Continua a leggere... about Working class hero - "Amianto" e "Meccanoscritto", libri compagni di viaggio

Subscribe to RSS - working class