Al palo della morte - Christian Elia da "Q code mag"

Un esempio pungente di giornalismo narrativo, pur senza ricorrere al meccanismo classico che un lettore si aspetterebbe in questo senso. Restituire a Shahzad la sua dimensione umana, quella violentata dal lessico dei giornali, per cui anche da vittima non sei nulla più di un "extracomunitario", un "pakistano" per i più attenti, un "immigrato", non basta. Continua a leggere... about Al palo della morte - Christian Elia da "Q code mag"

Al palo della morte di Giuliano Santoro - Selene Pascarella da "Mondo giallo"

Disinnescare la macchina narrativa della nera, picconando l’apparato di linguaggi, grammatiche e format che la incapsulano nell’ideale colonna destra dell’immaginario, tra micini coraggiosi e veline vogliose, è uno degli obiettivi centrati di Al palo della morte. Continua a leggere... about Al palo della morte di Giuliano Santoro - Selene Pascarella da "Mondo giallo"

Morte non accidentale di un pakistano - Mario Di Vito da "Contropiano"

Santoro scrive un libro «del quinto tipo», né un romanzo né un reportage, un po’ tutti e due: c’è la narrazione, e scorre bene, ma c’è anche la volontà un po’ pedagogica del cronista. Da questo casino se ne esce con più domande che risposte, il che a volte è un pregio. Continua a leggere... about Morte non accidentale di un pakistano - Mario Di Vito da "Contropiano"

Roma ritratta con grande precisione e fredda passione - Frederika Randall da "Internazionale"

Una città malata, un’economia basata su edilizia e speculazione, dove la destra storica agisce spronata dai Borghezio e dai Salvini di turno, e il classico bene rifugio (la casa di proprietà) diventa motivo per odiare i nuovi arrivati. Continua a leggere... about Roma ritratta con grande precisione e fredda passione - Frederika Randall da "Internazionale"

Pages

Subscribe to RSS - recensioni